Logo Kataweb Logo Repubblica

Humans of New York, dalla periferia ad Harvard grazie ad una fotografia

A chi non è capitato almeno una volta di incrociare, seppur solo virtualmente, gli occhi e i volti dei newyorkesi di Brandon Stanton? Donne e uomini, di diversa età, colore della pelle o estrazione sociale catturati casualmente per strada dall’obiettivo di Brandon per il progetto fotografico Humans of New York. Iniziato nell’estate del 2010, HONY ha raggiunto una portata tale da renderlo più che altro una missione per raccontare i newyorkesi attraverso le loro vite, i ricordi, gli obiettivi e le paure. Ma questa volta Brandon è riuscito a fare qualcosa di più: con un semplice scatto ha cambiato il futuro di decine di ragazzi.

Tutto è iniziato il 20 gennaio quando sulla pagina Facebook di Humans of New York Brandon ha pubblicato la foto di Vidal Chastanet, tredicenne residente a Brownsville (Brooklyn), uno dei quartieri con il tasso di criminalità più alto della città. La foto, come di consueto, era accompagnata dalle parole di Vidal: “Quando vivi qui, non hai molte paure. Hai già visto tutto quello che la vita può buttarti addosso”. E alla domanda su chi l’avesse influenzato di più nella sua vita Vidal ha fatto il nome della direttrice della sua scuola, la signora Lopez: “Quando siamo nei guai lei non ci sospende, ma ci chiama nel suo ufficio e ci spiega come la società viene costruita intorno a noi. Dice che ogni volta che un ragazzo non va a scuola, una nuova cella viene costruita nelle prigioni”.

La foto di Vidal ha ottenuto in poco tempo più di un milione di visualizzazioni e migliaia di condivisioni, così Brandon ha deciso di conoscere la signora Lopez e la sua scuola, la Mott Hall Brigges Academy. Attraverso l’obiettivo, il fondatore di Humans of New York, ha scoperto un piccolo angolo di paradiso nella periferia. Un posto dove i bambini si chiamano “studiosi” e non “studenti”, vestono di viola, il colore della regalità, e hanno il privilegio di avere un’istruzione dalle aspettative molto alte.

Quando Brandon ha visitato la scuola di Vidal, la direttrice Lopez aveva appena avviato una raccolta fondi per permettere ai suoi alunni di fare un viaggio ad Harvard. Brandon ha deciso di unirsi alla causa e, in soli quattro giorni, è riuscito a raccogliere più di 700 mila dollari. 25 mila donazioni in tutto che permetteranno agli alunni della Mott Hall Brigges Academy di beneficiare, per ben 10 anni, dei programmi estivi di Harvard.

Il fondo chiamato The Scholarship Fund Vidal permetterà di assegnare, ogni anno, una borsa di studio allo studente più meritevole. Il primo a beneficiarne sarà proprio Vidal e Brandon, in pieno stile HONY, lo ha annunciato su Facebook con una foto scattata nello stesso posto della prima ma con un messaggio completamente diverso: “Le vostre donazioni hanno dato un forte impulso a un gruppo di studiosi ed educatori nella loro battaglia per stabilire una cultura di successo in un quartiere svantaggiato”.


Ti è piaciuto questo articolo?

Metti mi piace sulla nostra pagina Facebook per essere sempre aggiornato sui migliori contenuti da condividere e commentare con i tuoi amici

Vuoi ricevere il meglio di 3nz.it direttamente su Facebook?
Clicca qui
e inviaci un messaggio con scritto solo START. Qui tutti i dettagli del servizio

Short URL:
Tag:
emozioni
fotoprogetti
humans of new york
istruzione
social network

Commenti

Footer