Logo Kataweb Logo Repubblica

Ritrovarsi dopo il tumore al seno: i tatuaggi trasformano le cicatrici in opere d’arte

”Ogni volta che mi guardo allo specchio mi commuovo, sento che qualcosa dentro di me è guarito”. ”Mi sembra di essere tornata a prima della diagnosi”. ”Lo specchio è tornato ad essermi amico”. Queste frasi appartengono alle donne che hanno deciso di tatuarsi dopo aver subito un’operazione di mastectomia, l’asportazione chirurgica della mammella. Il progetto è promosso dall’associazione no profit P.ink e ha coinvolto diversi tattoo artist. Motivi floreali, top ricamati, disegni old school: l’inchiostro copre con queste opere d’arte le cicatrici fisiche (e mentali) di chi ha dovuto sopportare l’angoscia della malattia e la mutilazione dell’intervento. Un modo nuovo di ritrovare un’immagine del proprio io che possa corrispondere a quella interna, per sempre trasformata dall’esperienza del cancro

 .
zoom
 .
zoom
 .
zoom
 .
zoom
 .
zoom
 .
zoom
 .
zoom
 .
zoom

 


Ti è piaciuto questo articolo?

Metti mi piace sulla nostra pagina Facebook per essere sempre aggiornato sui migliori contenuti da condividere e commentare con i tuoi amici

Vuoi ricevere il meglio di 3nz.it direttamente su Facebook?
Clicca qui
e inviaci un messaggio con scritto solo START. Qui tutti i dettagli del servizio

Short URL:
Tag:
corpo
donne
mastectomia
tatuaggi
tumore

Commenti

Footer